domenica 8 dicembre 2019

Quanti modi di fare e rifare (Kydra bondepiker) Strati di mele speziate

L'appuntamento di questo mese, l'ultimo, a casa della Cuochina con le ricette dal mondo e purtroppo anche dei nostri incontri mensili, è in Norvegia per preparare insieme strati di mele speziati (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale).
E' un dolce leggero, una nuvola, che per noi è stato una novità assoluta; l'abbinamento delle mele con il pane-burro-cannella e la sofficità della panna hanno creato l'effetto "un cucchiaino tira l'altro"!
Non abbiamo fatto grandi modifiche salvo aggiungere un poco di zucchero a velo alla panna, non previsto dalla ricetta originale. Abbiamo usato lo zucchero di canna fine che ha dato un tocco in più alle mele, che già di loro avevano un profumo ed un sapore eccellente, ed abbiamo servito questo dolce perfetto anche per le feste in coppette e bicchieri così come suggerito dalla Cuochina.
Questa esperienza culinaria ci ha visti letteralmente crescere, il Braccio Destro dalle medie è ora all'Università, e ci ha arricchito di nuove ricette e amicizie.
Grazie Cuochina per tutto ciò che abbiamo imparato e condiviso in questi anni insieme, ed è superfluo dire che anche questa ricetta è squisita da fare e rifare!

Ingredienti per 4 porzioni
  • 3 mele golden
  • 6 cucchiai di zucchero di canna fine
  • 50 ml di acqua
  • 25 g di burro
  • 6 cucchiai di pane grattugiato
  • 1 cucchiaino da tè di cannella in polvere
  • 250 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di zucchero a velo per la panna
Procedimento
Abbiamo mondato le mele e le abbiamo tagliate a dadini, messe in una padella con l'acqua ed iniziato la cottura; verso la fine abbiamo aggiunto 4 cucchiai di zucchero ed abbiamo continuato fino a quando sono diventate tenere e cremose.
Le abbiamo messe in un piatto e lasciate raffreddare
nella stessa padella abbiamo sciolto il burro con gli ultimi due cucchiai di zucchero, aggiunto il pane grattugiato e lasciato soffriggere. 
Abbiamo condito con la cannella e trasferito in un piatto e lasciato raffreddare

Abbiamo montato la panna con due cucchiai di zucchero a velo e poi composto il dolce:
nelle coppette e nei bicchieri abbiamo alternato strati di panna, mele e pan grattato e servito subito, pronto in tavola!
Squisite, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per tutti i suoi anni di lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina norvegese.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui 
grazie Cuochina per tutti gli anni di squisite ricette 
e a tutti Buon Natale e sereno 2020!

domenica 10 novembre 2019

Quanti modi di fare e rifare (Buta no bara niku teri-yaki) Pancetta di maiale teriyaki

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con le Ricette dal mondo è in Giappone per preparare insieme pancetta di maiale teriyaki (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Abbiamo apportato solo due modifiche a questo gustoso piatto: l'aglio intero anziché tritato e mirin al posto della salsa oyster.
Con la Cuochina abbiamo imparato a cucinare in modo nuovo questo taglio di carne, prima a rotolo con foglie di shiso, ed ora con la deliziosa salsa teriyaki che noi usiamo spesso con il pollo; di solito ne prepariamo circa 100 ml (la quantità indicata in questa ricetta) che poi travasiamo un una bottiglietta ed usiamo quanto necessario di volta in volta. 
Anche questa è una ricetta squisita da fare e rifare!

Ingredienti per 3 persone:
  • 450 g di pancetta di maiale in blocco poi tagliata a fette da 1,5 cm
  •   25 ml di sake da cucina
  •   25 ml di mirin
  •   50 ml di salsa di soia
  •   15 g di zucchero semolato
  • 1 spicchio di aglio
  • sale e pepe nero
Per completare
Procedimento
abbiamo predisposto gli ingredienti: la pancetta tagliata a fette da 1,5 cm, il cavolo cappuccio affettato finemente, il riso ed infine preparato la salsa teriyaki unendo sake, mirin, salsa di soia e zucchero in un barattolo di vetro

abbiamo riscaldato una padella e rosolato la pancetta a fuoco medio da entrambi i lati, salato, pepato leggermente coperto e cotto per circa 3 minuti.
A doratura abbiamo asciugato il grasso liquefatto con carta da cucina
abbiamo unito lo spicchio d'aglio circa 50 ml di salsa teriyaki, coperto, fatto addensare e amalgamato la salsina con la carne 

nel frattempo abbiamo cotto il riso alla giapponese che abbiamo poi servito con la pancetta ed il cavolo cappuccio tagliato sottilmente

squisito, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina giapponese.
Il prossimo ed ultimo appuntamento è in Norvegia per il giorno 08/12/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme Krydra bondepiker (Strati di mele speziate).
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!

domenica 13 ottobre 2019

Quanti modi di fare e rifare (Torsk med spekeskinke) Merluzzo con prosciutto crudo

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con le Ricette dal mondo è in Norvegia per preparare insieme merluzzo con prosciutto crudo (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Abbiamo apportato poche modifiche: un poco di pangrattato sui pomodorini (che a nostro parere ci sta benissimo) ed i fagiolini al posto dei broccoli.
E' una ricetta semplice, piena di gusto, che ci ha piacevolmente stupiti: buonissimo il salato del merluzzo e del prosciutto crudo unito alla la dolcezza del riso, dei fagiolini e dei pomodori, il tutto impreziosito dalla salsa alla rucola con la nota saporita del pepe.
Anche questa ricetta promossa a pieni voti, da fare e rifare!

Ingredienti per 2 persone
  • 300 g merluzzo (noi surgelato)
  • 4 fette di prosciutto crudo S. Daniele
  • 11 pomodorini piccadilly
  • 200 ml di panna da cucina
  • 30 g di rucola (1 piccolo mazzetto)
  • 300 g di fagiolini (peso già puliti)
  • pangrattato
  • olio extravergine di oliva
  • pepe nero
  • sale
  • 150 g di riso paraboiled lessato
Procedimento:
Abbiamo scongelato il merluzzo, lo abbiamo sciacquato e asciugato con carta da cucina.
Abbiamo mondato la rucola, i pomodorini e preparato prosciutto crudo e fagiolini
Abbiamo pepato il merluzzo e lo abbiamo avvolto nel prosciutto crudo. Lo abbiamo adagiato, con la parte che si congiunge verso il basso, in una teglia ricoperta da carta forno ed abbiamo affiancato i pomodorini tagliati a metà conditi con un filo di olio, un poco di sale e spolverati di pangrattato ed abbiamo infornato a forno caldo a 200° per circa 10 minuti

abbiamo lessato i fagiolini in acqua bollente salata per 10 minuti

per la salsa di accompagnamento abbiamo fatto bollire la panna, aggiunto la rucola 


salato, pepato e frullato con il mixer ad immersione
abbiamo servito il merluzzo con prosciutto crudo accompagnato dal riso lessato, pomodori gratinati e fagiolini, il tutto irrorato con la salsa
Squisito, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina norvegese. 
Il prossimo appuntamento è in Giappone per il 10/11/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme (Buta no bara niku teri-yaki ) Pancetta di maiale teriyaki
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui! 

domenica 8 settembre 2019

Quanti modi di fare e rifare (Niwatori mune niku to pīman no hiyashi chūka) Ramen freddi con petto di pollo e peperoni verdi

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con le Ricette dal mondo è in Giappone per preparare insieme ramen freddi con petto di pollo e peperoni verdi (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale).
Questo piatto è speciale non solo per la sua bontà ma anche perché abbiamo utilizzato del ramen donatoci dal Giappone.
Abbiamo usato peperoni verdi (non i friggitelli) e rossi e, per renderli più digeribili per nonna Luigia, abbiamo seguito il consiglio di Marco Bianchi aggiungendo un poco di mela.
Questo piatto ci ha conquistati tanto che lo abbiamo rifatto molte volte anche con gli spaghetti di soia; grazie Cuochina anche questa ricetta è ottima, da fare e rifare!

Ingredienti per 2 persone:
  • 1 petto di pollo da 200 g
  • 1 cucchiaio di sake
  • 1 cucchiai di fecola di patate
  • 2 porzioni di spaghetti cinesi (ramen)
  • 1 peperone verde
  • 1 peperone rosso
  • 1/2 mela fuji
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale e pepe
Per la salsa agrodolce:
  • 50 ml di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 50 ml di aceto di riso
  • 50 ml di sasa di soia
Preparazione:
abbiamo preparato la salsa agrodolce mescolando acqua, aceto di riso, salsa di soia, zucchero e sale ed abbiamo portato ad ebollizione l'acqua per la cottura degli spaghetti cinesi (ramen)







che abbiamo cotto per 3 minuti




li abbiamo scolati, raffreddati sotto l'acqua corrente, sgocciolati e tenuti da parte

abbiamo pulito e tagliato a pezzi i peperoni e la mela







tagliato il petto di pollo a pezzi ed aggiunto fecola e sake e mescolato con le mani

abbiamo versato l'olio devo in una padella riscaldato, aggiunto il pollo e quando era ben rosolato abbiamo aggiunto nella padella i peperoni e la mela, quando sono appassiti abbiamo salato e pepato

in un piatto abbiano messo ramen, versato la salsa agrodolce, aggiunto pollo e peperoni, mescolato e pronto in tavola!







Squisito, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina giapponese.
Il prossimo appuntamento è in Norvegia per il 13/10/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme (Torsk med spekeskinke) Merluzzo con prosciutto crudo.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!

domenica 14 luglio 2019

Quanti modi di fare e rifare (Oba iri butabaraniku roru) rotolo di maiale con foglie di shiso con contorno di verdure saltate

Per questo piatto abbiamo usato un ingrediente comune dalle nostre parti, la pancetta di maiale fresca, in abbinamento ad ingredienti e sapori giapponesi con risultato eccellente!
Abbiamo farcito un rotolo col nostro shiso ed uno con la rucola, entrambi buonissimi, così come il contorno di verdure acquistate fresche al mercato Campagna amica del venerdì, verdure impreziosite dall'olio al peperoncino della zia Carmen.
Anche questa ricetta è promossa a pieni voti, da fare e rifare!

Ingredienti per 4 porzioni di rotolo di maiale con shiso:
  • 24 fette di pancetta di maiale a fette sottili
  • 24 foglie di shiso
  • 25 g di rucola
  • 4 cucchiai di farina
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di sake
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiai di mirin
  • 2 cucchiai di zucchero
  • sale un pizzico data la presenza di salsa di soia
Ingredienti per 4 porzioni di verdure saltate:
  • 150 g di fagiolini verdi (peso già puliti)
  • 1 cipolla rossa a fettine
  • qualche filetto di peperoni rossi e gialli (spelati al forno)
  • 250 g di spinacini (peso già puliti)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale 
  • olio al peperoncino
Procedimento:
abbiamo accostato 4 fette sottili di pancetta di maiale, le abbiamo spolverate con un po' di farina, allineato le foglie di shiso, arrotolato e ripetuto l'operazione 3 volte inserendo all'interno il rotolo appena avvolto 



lo stesso abbiamo fatto con la rucola



dopo aver completato i rotoli abbiamo spolverato con la farina.
In una padella abbiamo soffritto i rotoli con olio evo su tutti i lati compresi gli sporgenti, sfumato con sake, coperto e cotto a fuoco debole per circa 10 minuti



Quanto l'alcol è evaporato abbiamo unito soia, mirin, zucchero, sale, coperto  e cotto a fuoco medio per circa 10-15 minuti girando i rotoli fino a che la salsina si è addensata
in una padella abbiamo saltato in olio evo i fagiolini già scottati in acqua e sale con la cipolla rossa, i filetti di peperone e gli spinacini, regolato di sale e servito con olio al peperoncino 
Abbiamo affettato il rotolo di maiale e servito con contorno di verdure



squisito, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato un gustoso piatto della cucina giapponese e norvegese.
Il prossimo appuntamento è in Giappone l'08/09/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme (Niwatori mune niku to pīman no hiyashi chūka) Ramen freddi con petto di pollo e peperoni verdi.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui 
e buone vacanze!

domenica 9 giugno 2019

Quanti modi di fare e rifare (Pannekake i koop) Pancake in tazza

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con le Ricette dal mondo è in Norvegia per preparare insieme i Pancake in tazza (Pannekake i koop) alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale.
E' un dolce semplice sia nella preparazione che nel sapore e, benché già addolcito dalla frutta, noi abbiamo aggiunto un poco di zucchero come suggerito dalla Cuochina.
E' molto veloce da preparare col forno a microonde, che noi però non possediamo; perciò abbiamo adattato la cottura dei pancake in tazza al forno tradizionale così la preparazione è rallentata un poco passando da "molto veloce" a "veloce", comunque rapida e con ottimi risultati; anche questa ricetta promossa da fare e rifare!

Ingredienti per quattro coppette:
  • 2 cucchiai di burro (circa 20 g)
  • 2 cucchiai da tè di olio di mais
  • 4 cucchiai di farina 00 (circa 75 g)
  • 4 cucchiai di yogurt greco
  • 2 cucchiai di farina di cocco
  • 2 cucchiai di latte scremato
  • 2 uova bio
  • 3 cucchiai di latte intero bio
  • 125 g di mirtilli
Procedimento:
Abbiamo sciolto il burro, unto le coppette con l'olio di mais e in una ciotola mescolato uova yogurt greco, farina di cocco, latte e il burro sciolto
Abbiamo aggiunto la farina, lo zucchero e mescolato sino ad ottenere un impasto uniforme; abbiamo unito i mirtilli


ed abbiamo versato il composto nelle coppette aggiungendo altri mirtilli in superficie.
Abbiamo infornato in forno già caldo a 200° e cotto per 20 minuti coprendo le coppette  con carta stagnola. 
Abbiamo sfornato e pronto in tavola!



Squisiti, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato un gustoso piatto della cucina norvegese.
Il prossimo appuntamento è in Giappone e Norvegia il 14/07/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme  (Oba iri butabaraniku roru) Rotolo di maiale con foglie di shiso e (Grønnsaker med sting) verdure saltate.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!

domenica 12 maggio 2019

Quanti modi di fare e rifare (Yaki saba no mizore niru) Sgombro con daikon grattugiato

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con le Ricette dal mondo è in Giappone per preparare insieme lo Sgombro con daikon grattugiato (Yaki saba no mizore niru) alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale.
Questo piatto, con sapori nuovi per noi, ci è piaciuto moltissimo; abbiamo imparato a gustare lo sgombro fresco unito all'equilibrio del condimento, alla squisita particolarità di daikon ed alla nota saporita e piccante dello zenzero il tutto in abbinamento perfetto con il riso cotto alla giapponese.
Promosso anche da nonna Luigia, che si è occupata dell'acquisto del pesce fresco al mercato, questo piatto è certamente da fare e rifare!

Ingredienti per 3 porzioni
  • 450 g di sgombro (peso del pesce pulito, più o meno 7 filetti)
  • 300 g di daikon grattugiato 
  • 3-4 cucchiai di farina per infarinare lo sgombro
  • 2 cucchiai di olio evo 
  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • 3 cucchiai di sake
  • 3 cucchiai di mirin
  • 150 ml di acqua 
  • 2 cucchiaini di dashi in polvere (sostituibile con brodetto di pesce)
  • 30 g di zenzero grattugiato
  • erba cipollina q.b.
  • Per accompagnare: 300 g di riso cotto alla giapponese
Procedimento:
Abbiamo sciacquato lo sgombro, preparato la farina sbucciato e grattugiato daikon, tagliato l'erba cipollina ad anelli, grattugiato lo zenzero e preparato il condimento miscelando salsa di soia, sake, mirin, acqua e dashi in una ciotola pronto per l'uso

Mentre il riso cuoceva  abbiamo tagliato ogni fetta di sgombro in due pezzi e li abbiamo infarinati.
Abbiamo scaldato l'olio in una padella e cotto gli sgombri dai due lati. Li abbiamo tolti dalla padella ed eliminato l'olio con carta da cucina
abbiamo versato salsa di soia, sakè, mirin, acqua e dashi (precedentemente miscelati) nella padella e portato a bollore a fuoco alto, abbassato al minimo ed aggiunto lo zenzero. Abbiamo poi messo lo sgombro nella padella e cotto a fuoco basso con coperchio per 10 minuti circa

verso fine cottura abbiamo aggiunto daikon grattugiato, messo nei piatti, cosparso con erba cipollina e servito con riso bianco.


Squisito, buon appetito!

Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato un gustoso piatto della cucina giapponese. 
Il prossimo appuntamento è in Norvegia il 09/06/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme (Pannekake i kopp) Pancake in tazza.

Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!