domenica 6 maggio 2012

Quanti modi di fare e rifare - ravioli di pere e speck con aceto balsamico




Dopo essere stata gentilmente ospitata da Anna ed  Ornella eccomi per la prima volta, emozionata, a partecipare con il mio blog a "Quanti modi di fare e rifare".

Ho rifatto i ravioli di pere e speck con aceto balsamico seguendo la versione originale di Elena (Zibaldone Culinario) salvo per le dosi, che ho ridotto, e per il prezzemolo al posto dell'erba cipollina che non ho trovato.

Per questa ricetta sono stata affiancata in cucina dal mio insostituibile “braccio destro” !

Ingredienti per 3 persone

Pasta all'uovo

200g di farina 00
2 uova
1 cucchiaino di olio evo
sale
se necessario aggiungere un goccio d'acqua

Ripieno

1 pera william verde
150 gr di ricotta
30 gr di grana padano grattugiato
1 uovo sbattuto del quale ne ho utilizzato la metà
sale e pepe q.b.

Condimento

70 gr di speck tagliato a bastoncini
30 g di burro
aceto balsamico tradizionale
prezzemolo
Parmigiano Reggiano grattugiato

Abbiamo preparato l'impasto utilizzando l'impastatrice, avvolto la pasta nella pellicola e fatta riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo abbiamo preparato il ripieno mescolando la ricotta con il parmigiano, l'uovo, aggiustato di sale e pepe macinato fresco e aggiunto la pera tritata grossolanamente con la mezzaluna.

Dopo aver fatto riposare la pasta l'abbiamo tirata a mano con il mattarello sfogliandola sottilmente e poi abbiamo posizionato un cucchiaino di ripieno distanziando di circa un paio di centimetri, spennellato il bordi con un goccio d'acqua, chiuso facendo uscire l'aria, sigillato e tagliato i ravioli a rettangolo (ce ne sono usciti anche alcuni quadrati ma con la rotella andavamo a mano libera!).



Abbiamo portato ad ebollizione l'acqua in una pentola capiente e nel contempo in una padella abbiamo rosolato lo speck tagliato a bastoncini, senza ulteriori condimenti ma sfruttando il grasso già presente, e sciolto il burro in un altra padella.

Salata l'acqua vi abbiamo tuffato i ravioli per un paio di minuti e poi, dopo averli scolati, li abbiamo ripassati in padella con il burro.

Abbiamo composto il piatto con i ravioli, lo speck il prezzemolo tritato l'aceto balsamico e un velo di parmigiano.

tocco finale del mio "braccio destro"

Ci siamo divertiti molto nella preparazione di questo piatto semplice e gustoso che è piaciuto a tutta la famiglia, grazie Elena!








oggi qui festeggiamo in anticipo la festa della mamma perciò Auguri a tutte le mamme!

29 commenti:

  1. Quel braccio destro ci sembra essenziale per questo post :D
    Grazie ad entrambi
    Questo mese c'è una bella sorpresa
    vedere qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, il mio braccio destro è stato essenziale!
      Che bella la sorpresa, "quanti modi..." è cresciuto e abita da solo! Abbiamo un posto dove incontrarci, fantastico.

      Elimina
  2. Anche a noi e` piaciuto anche se per i bimbi ho omesso l'ceto balsamico!
    Bella l'idea di una cucina semplice come ispira il titolo del tuo blog mi aggiungo volentieri e ti seguo
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai centrato il punto, semplice semplice è il nostro motto in cucina (mio e del mio "braccio destro"). Bello il tuo blog!

      Elimina
  3. Benvenuta nel gruppo con questa bella ricetta e piacere di considerati, mi sono iscritta al tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il piacere è tutto mio! Anche a te complimenti!

      Elimina
  4. benvenuta fra noi!
    il bello dei tortelli fatti a mano è proprio la loro rusticità, la loro irregolarità, e poi hai tirato la sfoglia col mattarello, complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si, leggo sulla tua versione che sei emiliana perciò ne sai di pasta fresca! I tuoi complimenti sono particolarmente graditi, grazie!

      Elimina
  5. Che fortuna avere un braccio destro, oltretutto mi sembra che sia quello che dirige i lavori, vero?
    Abbracci al destro ed al sinistro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Anna hai capito tutto! Abbracci dal destro e dal sinistro.

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Che bello hai aperto il blog! I tuoi ravioli sono belli belli, ma la festa della mamma non è domenica prossima?

    RispondiElimina
  8. che bello hai aperto il blog!
    I tuoi ravioli sono belli belli
    ma la festa della mamma non è domenica prossima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stella, grazie!
      Per la festa della mamma hai ragione, nella nostra parrocchia il Don ha anticipato ad oggi i festeggiamenti a causa delle Comunioni che verranno tenute domenica prossima e così senza pensarci ho fatto gli auguri a tutte sul blog.

      Elimina
  9. Benvenuta, mi fa piacere che ti siano piaciuti, Complimenti per la presentazione, Bravi, bravi (plurale d'obbligo ..anche per l'aiutante!)!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena,
      ci sono davvero piaciuti, grazie per la bella ricetta che certamente rifaremo! Mix di sapori equilibrato e poi ci siamo divertiti molto nella preparazione. Il mio aiutante è preziosissimo!

      Elimina
  10. Cara Maria Vittoria eccomi qui, è un periodaccio per me..in ritardo ma ci sono :-)
    Innanzi tutto complimenti per il blog!! Bravissimi!! Appena avrò un attimo lo visiterò meglio :-)
    Stupenda anche la vostra versione dei ravioli è il caso di dire che l'unione fa la forza!!
    Un abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ornella,
      grazie per essere passata da me!
      Un abbraccio e buona settimana.

      Elimina
  11. SIAMO MOLTO CONTENTE
    di leggere il tuo blog semplice semplice!!!
    COMPLIMENTI a te e al tuo braccio destro.
    Vi auguriamo il divertimento che abbiamo letto e che proviamo anche noi per far crescere il vostro blog!!
    I ravioli belli e gustosi!!
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a voi per i complimenti e per il sostegno!
      Le apine sono fra i nostri animaletti preferiti, un bacio anche da noi.

      Elimina
  12. Ciao Vittoria, benvenuta fra noi; per prima cosa mi scuso per essere passtaa a vedere la tua ricetta così tardi, ma ieri sono stata fuori tutto il giorno e solo ora riescoa godermi tutte le ricette del quanti modi, poi vedo ce il tuo blog è giovanissimo per cui ti faccio il mio più grande benvenuto nel mondo dei blog.
    Anche a me i ravioli della Elena sono piaciuti moltissimo, io per dimenticanza ho omesso l'uovo nel ripieno e devo dire che è venuto buono lo stesso, la prossima volta proverò come hai fatto tu aggiungendo solo mezzo ovetto così apprezzo anche la versione con uovo.
    Un abbraccio e buon inizio settimana
    P:S: mi aggiungo ai tuoi lettori, così riescoa seguirti meglio anche al di fuori del quanti modi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania,
      piacere di conoscerti, grazie per il benvenuto e per esserti aggiunta ai lettori.
      Il mio blog è giovanissimo e come ho detto nel primo post devo ringraziare Anna per il suo aiuto.
      Un abbraccio e buona settimana anche a te

      Elimina
  13. Hanno un aspetto magnifico, complimenti

    RispondiElimina
  14. Ciao VITTORIA SEI BRAVA ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella, grazie , passo a trovarti!

      Elimina
  15. Benvenuta in questo mondo.Le tue ricette mi piacciono complimenti...

    RispondiElimina
  16. Grazie del benvenuto e dei complimenti.
    Sono passata da casa tua Fragole e panna, invitante!

    RispondiElimina
  17. Ma che belli!! originali e gustosissimi, direi!! Ciao mamma Vittoria, mi unisco ai tuoi lettori!!!!! Ti abbraccio Marina

    RispondiElimina