mercoledì 29 agosto 2012

Finta genovese con ceci

Che buone le cipolle! Da mia suocera, napoletana verace, ho imparato la "genovese" una pasta condita con un sugo fatto con cipolle e carne, che troverà posto nel nostro ricettario,  e la "finta genovese" così detta perchè senza carne. In questa calda estate abbiamo rielaborato la finta genovese aggiungendo una fonte di proteine vegetali così da renderla un piatto unico.

Ingredienti per 2 persone, perchè le cipolle piacciono solo ai due cuochi di casa:
  • 150 gr fusilli bio
  • 3 cipolle bianche
  • 2 carote piccole 
  • 1 gambo di sedano
  • basilico autoprodotto
  • concentrato di pomodoro (1-2 cucchiaini)
  • olio evo 
  • sale q.b
  • ceci della Puglia, precedentemente ammollati e lessati, una manciata
Procedimento
Abbiamo pulito ed affettato le cipolle e le abbiamo messe nella padella con un filo di olio evo aggiungendo le carote ed il sedano a pezzettini. Abbiamo bagnato con un bicchiere di acqua tiepida regolato di sale aggiunto il concentrato di pomodoro, coperto e lasciato stufare a fuoco lento per circa 2 ore. Si può ricorrere anche alla pentola a pressione usando solo mezzo bicchiere di acqua ed il tempo di cottura si riduce a 45 minuti, ma questo mese siamo in ferie, abbiamo più tempo, perciò abbiamo stufato in padella regolando man mano i liquidi e godendoci dal coperchio di vetro lo spettacolo della verdura che lentamente si disfaceva e si amalgamava sprigionando un delizioso profumo di "buono" 
Verso la fine della cottura abbiamo aggiunto una manciata di ceci precedentemente lessati ed il nostro basilico fresco. 
Abbiamo infine unito i fusilli cotti al dente, spadellato, e servito con un giro di olio evo.
Deliziosa, buon appetito!

lunedì 27 agosto 2012

Crostata di fragole, buon compleanno mamma!

Sabato 25 agosto è stato il compleanno di mia mamma. Preziosa, importante, nonna premurosa e sempre presente, grazie mamma!
Per la sua festa abbiamo preparato questa classica crostata con tanti baci di fragole rosse perchè possa "sentire" quanto le vogliamo bene.
La preparazione della frolla la trovate qui

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 6 tuorli
  • 150 gr di zucchero
  • 70 gr di farina
  • 500 ml di latte
  • 1 bacca di vaniglia
  • scorza di limone (due pezzettini)
Per la decorazione:

  • 2 cestini di fragole del Trentino
  • gelatina per dolci

Procedimento:
Abbiamo preparato la pasta frolla e venerdì sera l'abbiamo cotta in bianco così: prima abbiamo steso la frolla sottile e l'abbiamo adagiata nella teglia foderata di carta forno, pareggiato i bordi e bucherellato la superficie con una forchetta, l'abbiamo ricoperta con un foglio di carta forno, riempita di ceci secchi e poi infornata per 40 minuti circa a 180° in forno già caldo, a metà cottura abbiamo rimosso carta e i ceci per permettere la doratura del guscio. Nel frattempo abbiamo preparato la crema pasticcera: abbiamo prima riscaldato 400 ml di latte con la bacca di vaniglia e la scorza di limone, lasciato poi ad intiepidire. Abbiamo montato i tuorli con lo zucchero, aggiunto la farina, i 100 ml di latte rimanenti e unito il composto al latte intiepidito privato della bacca di vaniglia e della scorza di limone. Messa la pentola sul fuoco moderato abbiamo portato dolcemente ad ebollizione continuando a mescolare sino ad ottenere la densità desiderata. Tolta dal fuoco, raffreddata rapidamente sempre mescolando, l'abbiamo trasferita in un contenitore ermetico e messa in frigorifero.
Sabato mattina abbiamo assemblato il nostro dolce: nel guscio fragrante e profumato abbiamo messo uno strato di crema pasticcera, avevamo abbondato con la dose così ne è avanzata un pò che non è andata sprecata il "braccio destro" ha provveduto, abbiamo adagiato le fragole precedentemente pulite e poi abbiamo ricoperto con gelatina per dolci.
Faceva caldo e la crema ha faticato a "tenere" una volta fuori dal frigorifero, così per la prossima volta, aggiungeremo ancora un pò di farina oppure agar agar.
Dopo un ottimo pranzo al ristorante siamo andati a casa sua e gustato la crostata "tirandole" le orecchie... non si dice quante volte!
Buon compleanno mamma!

mercoledì 22 agosto 2012

Cinque cereali golosi

5 cereali con fagioli stregoni del Piemonte
Questo è un piatto unico, appetitoso e fresco! E' semplice e veloce. Completo dal punto di vista nutrizionale, perché il connubio cereali e legumi lo rende equilibrato oltre che gustoso. Una portata che garantisce un pieno di salute e la soddisfazione del palato. 

Ingredienti:
  • 125 gr di miscela 5 cereali (farro perlato, orzo perlato, grano kamut, avena, riso Thai rosso integrale)
  • 50 gr di fagioli stregoni del Piemonte
  • 1/2 cipolla bianca (1 intera se piccola)
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • funghi champignon  (a piacere)
  • prezzemolo
  • sale dolce di Cervia q.b.
  • olio evo
  • vino bianco
Procedimento
5 cereali e fagioli stregone
Dopo aver messo i fagioli a bagno nell'acqua per una notte, li abbiamo risciacquati e lessati nella pentola a pressione, con carota e sedano e a cottura ultimata li abbiamo scolati. I 5 cereali, invece, li abbiamo messi a bagno nell'acqua per circa 3 ore e, dopo averli scolati e risciacquati, li abbiamo lessati in abbondante acqua bollente salata per 15 minuti. Nel frattempo in un'altra padella abbiamo preparato il condimento, rosolando la cipolla tagliata a fettine in un filo di olio evo, aggiungendo funghi a fettine e sfumando con vino bianco. Al condimento abbiamo aggiunto i fagioli la carota e il sedano lessati ed aggiustato di sale. Per portare a temine la cottura abbiamo aggiunto un filo di acqua calda, anche quella di cottura dei fagioli o dei cereali, al bisogno. Scolati i 5 cereali li abbiamo ripassati in padella insieme al condimento, messo un giro di olio evo a crudo ed infine spolverato con prezzemolo tritato.

I 5 cereali sono buonissimi anche come piatto freddo semplicemente lessati e conditi così:
  • pomodorini 
  • cipolla 
  • olio evo 
  • aceto balsamico
  • liego (lievito in scaglie e gomasio) 
5 cereali con pomodorini
Buon appetito!

mercoledì 15 agosto 2012

Gelato pesca tabacchiera

La nostra gelatiera lavora a pieno ritmo!
La varietà di pesca utilizzata per questo gelato è originaria dell'Etna ed è così detta perchè ha una caratteristica forma piatta che ricorda una tabacchiera; ha un sapore intenso, avvolgente, solare, perfetto per un gelato cremoso che abbiamo completato con una spruzzata di sciroppo d'acero.

Ingredienti:
  • 280 gr di pesche tabacchiera
  • 100 ml di panna fresca
  • 90 gr di zucchero
  • 50 ml di latte intero fresco bio
  • sciroppo d'acero
Procedimento:
Dopo aver pulito le pesche le abbiamo frullate con panna, zucchero, e latte ed inserito la miscela nella nostra ormai infaticabile gelatiera. Dopo circa 20 minuti ecco il gelato che abbiamo gustato al naturale
e con lo sciroppo d'acero
Buonissimo.
Con questo gelato al profumo d'estate, auguriamo a tutti buon riposo e buona festa dell'Assunta!

mercoledì 8 agosto 2012

Gelato fiordilatte e cioccolato


Ancora gelato, questa volta il più classico fra i classici!
Squisito dessert, ottima merenda, oasi gratificante in questi giorni di afa soffocante. Cosa c'è di meglio di un bel gelato? 

Ingredienti per il gelato fiordilatte:
  • 200 ml di latte intero bio
  • 200 ml di panna fresca
  • 80 - 90 gr di zucchero semolato  
Ingredienti per il gelato al cioccolato:
  • 150 ml di latte  intero bio
  • 200 ml di panna fresca
  • 50 gr di zucchero vanigliato home made
  • 50 gr di zucchero semolato
  • 40 gr di cacao amaro per pasticceria
Procedimento:
Per entrambi i gelati abbiamo prima mescolato gli ingredienti con il frullatore ad immersione e poi inserito tutto nella gelatiera.
Peccato che il caldo africano di questi giorni ha fatto si che a metà della lavorazione della miscela al cioccolato il cestello refrigerato ci abbia piantati in asso: si è scongelato prima di terminare la mantecatura! Noi non ci siamo persi d'animo e, riposto il gelato in una vaschetta, l'abbiamo messo in freezer terminando il lavoro a mano, mescolando con la frusta ogni due ore per un paio di volte, fino ad ottenere il nostro gustoso gelato al cioccolato.
Buon appetito!


sabato 4 agosto 2012

Orzo estivo

Cereali e legumi sono un mix perfetto per avere un piatto bilanciato, anche d'estate, quando il caldo impone l'abbandono delle accoglienti zuppe invernali ed il nostro corpo richiede piatti unici, semplici, seguiti da verdura e frutta fresca.
Questa preparazione può essere gustata tiepida, oppure dopo un breve riposo in frigorifero, quando i sapori si esaltano.
Ingredienti:
  • 150 gr di orzo biodinamico
  • ceci della Puglia
  • porro
  • carota 
  • funghi
  • piselli
  • vino bianco
  • sale q.b.
  • gomasio
  • olio evo
  • prezzemolo
Procedimento
Abbiamo messo a bagno i ceci per tutta la notte che abbiamo lessato utilizzando la pentola a pressione. Normalmente ne faccio circa 200 gr che poi surgelo per averne sempre a disposizione. 
Abbiamo lessato questo splendido orzo, di un'azienda biodinamica a un'ora da noi
e, nel frattempo, ci siamo occupati delle verdure. Non le abbiamo pesate ma siamo andati ad "occhiometro" cioè a piacere. Prima abbiamo rosolato il porro in olio evo, aggiunto la carota, i funghi, i piselli, sfumato con vino bianco (un Prosecco di Valdobbiadene), aggiunto una manciata di ceci regolato di sale e portato a cottura. 
A fine cottura abbiamo aggiunto l'orzo ben scolato, saltato tutto in padella, messo il  prezzemolo tritato, un giro di olio evo ed infine una spolverata di gomasio.
Si lascia intiepidire e si serve oppure, se lo si vuole fresco,  si mette un un contenitore e si passa in frigorifero aggiungendovi a freddo un filo di aceto balsamico.
Di questo orzo abbiamo sperimentato diverse versioni variando le verdure, aggiungendo il curry, mixando in molti modi  gli ingredienti che la bella stagione ci offre, ed ogni volta orzo e legumi hanno creato un insieme perfetto e ben equilibrato per un gustoso piatto estivo!
Buon appetito!