sabato 16 febbraio 2013

Frittelle di Carnevale

Oggi a Milano è il Sabato grasso ultimo giorno del Carnevale Ambrosiano. 
Non possono mancare le frittelle e per quelle di oggi ringrazio Fabiana  che con questo post mi ha ricordato le mitiche fritoe di mia nonna Elena!
Mia nonna Elena era veneta e per Carnevale e San Giuseppe preparava le sue stupende frittelle, rigorosamente ad occhio. 
Anche noi accompagnati da "una botta di dolcissimi ricordi", come dice Fabiana, le abbiamo fatte per il nostro ghiotto Carnevale, ripensando alla nonna Elena che oltre a cucinare dolci buonissimi lavorava superbamente all'uncinetto!

Ingredienti per circa 30 frittelle:
  • 300 g di ricotta vaccina
  • 300 g di mix per dolci (farina 00, fecola e amido di frumento)
  • 180 g di zucchero vanigliato home made
  • 2 uova bio
  • 50-70 ml di latte intero bio
  • semi di una bacca di vaniglia Bourbon
  • un cucchiaio di liquore di anice
  • buccia grattugiata di arancia e limone bio a piacere
  • un pizzico di sale
  • lievito per dolci
  • olio per frittura 
  • zucchero semolato e a velo per cospargere le frittelle
Procedimento:

Abbiamo mescolato la ricotta con lo zucchero e gli aromi unendo le uova uno alla volta, la farina setacciata, l'anice, gradatamente il latte quanto basta ad ottenere un impasto cremoso ed infine il lievito setacciato.
Abbiamo fritto in olio profondo prelevando l'impasto con due cucchiaini e facendolo cadere nell'olio, 
scolate le abbiamo adagiate sulla carta assorbente e cosparse alcune con zucchero a velo ed altre con zucchero semolato...
che bontà!
Buon appetito!
La neve ha fatto capolino anche da noi lunedì e martedì appena passati...

10 commenti:

  1. Che belle frittelle chissà che profumo con l' anice !!!!!
    Scommetto che una tira l' altra mene offrì un po' .......
    Ciao ciao : ))))

    RispondiElimina
  2. te ne rubo uno per la merenda...anzi facciamo due!!!
    un bacio cara

    ps: solo per ricordarti il mio nuovo contest partito ieri...ricco premio in palio, un viaggio...ti aspetto, se ti va!

    RispondiElimina
  3. Come testè detto, ne prendo una manciata e scappo a sistemare il vostro regalo molto gradito dall'amica comune.
    Triplo con avvitamento :))))

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono talmente tanto i dolci delle tradizioni di casa che ne rimango incantata! Grazie per averle condivise con noi queste frittelle sono stupende!

    RispondiElimina
  5. Ma che bellezza Vittoria! Le tue fritoe sono magnifiche e cosa fantastica è che si incrociano le tradizioni, si incrociano i cuori...tu hai la nonna Veneta, io considero questa terra come terra adottiva...un abbraccio grande grande e a rileggerci prestissimo ♥ Buona serata cara ♥

    RispondiElimina
  6. @Nadia
    Serviti pure Nadia, sono irresistibili! Buona settimana.

    @Squisito
    Grazie! Sono passata da te... interessante il tuo contest. Buona settimana!

    @anna
    Carissima, carpiato triplo anche a te!

    @Artù
    Ciao Artù, le nonne cucinavano "a memoria" e purtroppo non ho niente di scritto... mi affido alla memoria di mia mamma e spesso le tradizioni si incrociano come in questo caso. Grazie di essere passata e buona settimana!

    @Fabipasticcio
    Un abbraccio grande a te e buona settimana, soprattutto che il trigemino ti dia pace!
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Grazie per la tua presenza nel mio blog. Ogni tuo commento mi riempie di gioia! buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te carissima!
      Buon fine settimana!

      Elimina
  8. Che delizia! Anche se il carnevale è finito, io me le mangerei lo stesso tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, concordo sono una tentazione le frittelle!!!

      Elimina