mercoledì 6 febbraio 2013

Quanti modi di fare e rifare i Sockerbullar


L'appuntamento di febbraio è da Barbara con i suoi Sockerbullar o Pariserbullar ovvero bomboloni al forno. I bomboloni sono una golosità che amiamo molto e, come per i Baci di dama, li abbiamo sempre acquistati e mai confezionati.
Hanno per noi un sapore speciale, il profumo della vacanza; nelle calde sere d'estate al mare c'è una piccola pasticceria che non manca di accoglierci con questo dolce, in versione doc romagnola, buono da togliere il fiato!
Non avevamo idea del risultato, poichè avevamo mai realizzato lievitati di questo tipo con licoluva, la Cuochina (post del 18/01/2013), previdente, ha suggerito le dosi; ci siamo messi al lavoro ed abbiamo ottenuto dei Sockerbullar buonissimi!

Ingredienti  e procedimento del preimpasto:
  • 500 g di latte noi 60 g di latte
  • 75 g di lievito di birra (18 g essiccato) noi 100 g di licoluva
  • 25 g di zucchero semolato noi 5 g di zucchero 
  • 600 g di farina (200 g di forza e 200 g di 00) noi 60 g di farina bio 0
Il sabato mattina intorno alle 10,30 abbiamo inserito nella planetaria licoluva, latte e zucchero, aggiunto gradatamente la farina ed impastato a bassa velocità utilizzando il gancio a foglia per circa 5 minuti.
Abbiamo trasferito il preimpasto in una ciotola, coperto e lasciato lievitare sino alle 17,30

Ingredienti e procedimento crema alla vaniglia:
  • 1 baccello di vaniglia noi abbiamo usato zucchero vanigliato home made
  • 500 g di latte noi 500 ml di latte intero bio
  • 6 tuorli d'uovo noi 6 tuorli d'uovo bio
  • 125 g di zucchero noi 150 g di zucchero vanigliato home made
  • 40 g di amido di mais noi 50 g di farina 00 bio
  • 25 g di burro
  • noi abbiamo aggiunto qualche pezzetto di scorza di limone bio
Nel pomeriggio abbiamo fatto bollire 400 ml di latte con la scorza di limone, e mentre si intiepidiva, abbiamo montato i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata, abbiamo aggiunto 100 ml di latte freddo, ed unito il preparato al latte tiepido privato del limone. Abbiamo messo sul fuoco a fiamma dolce e cotto sino ad addensare e raggiungere la consistenza desiderata. Abbiamo raffreddato velocemente immergendo la pentola in acqua fredda continuando a mescolare, coperto abbiamo conservato la crema al fresco.

Ingredienti e procedimento impasto finale:
  • tutto il preimpasto idem
  • 200 g di burro noi 40 g di burro di montagna
  • 150 g di zucchero noi 35 g di zucchero vanigliato home made
  • 25 g di zucchero a velo vanigliato noi per lo spolvero senza dose ma "a piacere" 
  • 5 tuorli d'uovo 1 tuorlo d'uovo bio
  • 600 g di farina  noi 120 g di farina (90 g manitoba e 30 farina 0 bio)
  • un paio di cucchiai di latte
  • un pizzico di sale
Alle 17,30 circa abbiamo inserito nella planetaria tutto il preimpasto, lo zucchero, il tuorlo, ed impastato a bassa velocità unendo gradatamente le farine ed un poco di latte. Abbiamo lasciato riposare per circa 15 minuti, ripreso ad impastare a bassa velocità unendo il sale, il burro a temperatura ambiente poco alla volta lavorando a velocità 2 per circa 15 minuti, resistendo alla tentazione di aggiungere farina ma staccando per diverse volte il composto dal gancio sino ad ottenere un impasto liscio e ben incordato. Lo abbiamo trasferito sul tavolo da lavoro e dopo aver fatto  qualche piega lo abbiamo messo a lievitare per circa 5 ore in una ciotola unta con un poco burro.
Alle 23,00 lo abbiamo rovesciato sul piano da lavoro e lo abbiamo diviso in 8 pezzi da 55 g ciascuno, schiacciato delicatamente e messo al centro una porzione abbondante di crema 
chiuso i bordi
ed arrotondato sino a formare delle sfere. 
Li abbiamo accomodati su quadratini di carta forno e posti a lievitare in 8 ciotoline coperte con sacchetti per alimenti
Dopo circa due ore la lievitazione avanzava spedita, così abbiamo messo le ciotoline in frigorifero sino alla mattina successiva, quando alle 7 circa le abbiamo tolte dal frigorifero, lasciato lievitare a temperatura ambiente sino alle 8,30, adagiato con delicatezza i bomboloni su 2 teglie 
ed infornato nel forno preriscaldato (umidificato con una ciotola di acqua lasciata anche per la cottura) a 250° per i primi  5 minuti abbassando la temperatura a 200° per i successivi 10 minuti circa.
Sfornati li abbiamo cosparsi di abbondante zucchero a velo
e riposti nella tortiera per portarli a pranzo dai nonni.
Non senza una foto "in posa"
ed un assaggio...
da golosi abbiamo aggiunto il poco di crema rimasta per chiudere anche la piccola fessurina prodottasi con la lievitazione...
Fantastici, una nuvola!
Buon appetito!
.
Grazie Barbara per averci ospitato nella tua cucina ed averci fatto conoscere questi deliziosi bomboloni svedesi, graditi da tutta la famiglia, spariti in un batter d'occhio e già rifatti!
Un grazie ad Anna, Ornella ed alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per il 06/03/2013 da Francesca con la pastiera di maccheroni

24 commenti:

  1. Che stupendi Sockerbullar!!!
    Grazie della Vostra partecipazione carissimi Maria Vittoria & Braccio Destro
    Mi fermerei volentieri a mangiarne qualcuno, ma devo proseguire il mio goloso giro ;-)
    Felice carnevale e buon secondo anniversario alla nostra iniziativa :))))
    Appuntamento al 6 marzo con la Pastiera di maccheroni
    Un abbraccio doppio!

    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Vittoria....ma che spettacolo, e che idea geniale quella della lievitazione singola!!! ne sai sempre una in più....ti adoro, la crema deve essere meravigliosa ....che bella!!!

    RispondiElimina
  3. ciao!=) semplice semplice ma fai delle cosucce buone buoneee!!=D
    ti ho trovato grazie a lospaziodistaximo.come così sono passata a vedere il tuo blog! complimenti è molto bello! mi sono unita hai tuoi sostenitori!
    se ti va di passarmi a trovare nel mio blog (e se ne hai voglia ricambiare) così da non perderci di vista a me farebbe molto piacere!
    a presto buona giornata vale

    RispondiElimina
  4. che belli Vittoria, ti sono venuti benissimo, mi viene voglia di mangiarne ancora...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Vedo che anche Braccio Destro ha fatto subito l'assaggio, non sono stata la sola :)
    Buoni vero???
    Carpiato triplo con semi-ruota a rovescio :)

    RispondiElimina
  6. un altro impasto con il licoli! mamma mia che bellezza! con tutta quella crema vien voglia di dare un bel morso! bellissimi!ciaoo

    RispondiElimina
  7. Bravissima, una versione meravigliosa. Complimenti.

    RispondiElimina
  8. ne ruberei volentieri uno....questo impasto è stata una soddisfazione!
    buon proseguimento
    spery

    RispondiElimina
  9. mamma mia che crema da svenireeee!!!! morbidi e zuccherosi...ma complimenti!!

    RispondiElimina
  10. Belliiisssiiiiimiiiii, davvero molto molto ripieni, fanno davvero gola, mi piace anche la tua passione per i lievitati ed il licoli, che sono anche mie passioni, mi sono iscritta fra i tuoi followers per poteti seguire meglio...(è un'espressione un pò da lupo cattivo ma le intenzioni sono le migliori..)
    A presto!

    RispondiElimina
  11. ma che bella idea!!!! libidinosa e ben presentata!!! mi aggiungo con vero piacere e ti invito al mio primo contest!!! ci sono bellissimi premi e non si devono ripubblicare le ricette...quindi cerca nel tuo bellissimo blog qualcosa di attinente al contest e partecipa!!!ti aspetto!!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Vittoria, bomboloni da sballo anche da te! Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che buoni!
    Meravigliosa anche la tua versione!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  14. bellissimi e ricchissimi di crema...proprio golosi! brava!

    RispondiElimina
  15. wow! che fantastica ricetta tutta home e bio! Complimenti!

    http://lemilleunapassione.altervista.org/

    RispondiElimina
  16. Oh, Vittoria scusa passo oggi ma mi rifaccio subito con i complimenti per i tuoi bomboloni. 1. sono una nuvola di zucchero; 2. io avrò usato il burro di capra ma te bimba che meraviglia il burro di montagna!! 3. mi hai fatto venir voglia di farmi lo zucchero di vaniglia fatto in casa perché da che mangio sg non l'ho più comprato perché non c'è da fidarsi.

    RispondiElimina
  17. che belli, e ovviamente tanto buoni, brava e grazie per essere passata così ti ho conosciuto e posso tenerti d'occhio.Un bacione

    RispondiElimina
  18. Vittoria cara mi fermerei qui anche adesso per un bombolone, un the e una bella ciacolata! Bravissima davvero! ma non avevo dubbi! Scappo a finire di salutare tutte, ma ritorno da te...eh! serena notte ♥

    RispondiElimina
  19. Vedo che il braccio destro ha assaggiato volentiri e geniale uesta lievitazione nelle ciotoline....
    apresto
    fra

    RispondiElimina
  20. Grazie a tutte ragazze... Francesca aspettaci arriviamo!!!

    RispondiElimina
  21. Sono tornata per lasciarti il più su google....una genialata come la tua non l'ho vista in nessun altro post!!! sei il mio idolo!!

    RispondiElimina
  22. cara, solo oggi trovo la tranquillita' per vedere il tuo post e la tua versione meravigliosa. questi bomboloni sono davvero da urlo! ottima l'idea delle bustine di lievitazione individuali, dovro' provarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, davvero buonissimi, buon fine settimana!

      Elimina