domenica 8 novembre 2015

Quanti modi di fare e rifare i Kanelsnurrer

L'appuntamento di questo mese da Ornella per preparare insieme i Kanelsnurrer (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
E' un dolce squisito, bello da vedere e buono da gustare! 
Non potevamo mancare questa ricetta e così, a motivo del poco tempo a disposizione, l'abbiamo rifatta con poco lievito di birra ad impasto diretto e con lunga lievitazione.
Le sfoglie cosparse di burro, zucchero, cannella e nella nostra versione anche cioccolato, arrotolate diventano una nuvola profumata; da assaporare con una tazza di Rooibos bio sono perfetti e scaldano il cuore in un abbraccio che arriva sino in Norvegia

Ingredienti per 9 kanelsnurrer:

Per l'impasto
  • 450 g di farina 0 bio
  • 190 g di latte intero
  • 60 g di burro dell'Emilia a temperatura ambiente
  • 60 g di zucchero semolato
  • 4 g di lievito di birra disidratato
  • 1 uovo bio medio
  • 1 baccello di vaniglia Bourbon
  • 3 g di sale
  • olio di mais per ungere la ciotola
Per la crema di burro alla cannella e cioccolato
  • 70 g di burro a temperatura ambiente
  • 70 di zucchero semolato extrafine
  • cannella in polvere 
  • cioccolato fondente Ecuador al 70%
Procedimento
Nella planetaria abbiamo messo la farina, lo zucchero, il lievito secco, la vaniglia e l'uovo sbattuto, abbiamo impastato col gancio ed aggiunto il latte gradatamente sino ad incordatura. Abbiamo incorporato il burro poco alla volta, il sale alla fine e riportato ad incordatura. Trasferito l'impasto in una ciotola leggermente unta di olio di mais, lo abbiamo coperto, lasciato lievitare per un'ora e poi messo in frigo per 17 ore
La mattina successiva abbiamo mescolato il burro con lo zucchero e ad una metà abbiamo aggiunto la cannella.
Tolto l'impasto dal frigorifero lo abbiamo diviso in tre parti uguali e steso in sfoglie circa 25 x 40 cm (siamo approssimativi...); sulla prima sfoglia abbiamo spalmato il mix di burro, zucchero e cannella

sovrapposta la seconda sfoglia abbiamo spalmato burro, zucchero, ricoperto con scaglie di cioccolato. 
Infine abbiamo sovrapposto l'ultima sfoglia pareggiando bene l'impasto

che abbiamo tagliato a strisce. 
Abbiamo arrotolato ogni striscia a spirale e avvolgendola poi su se stessa a cerchio facendo uscire il capo della striscia da sotto a sopra





abbiamo messo i kanelsnurrer sulla placca ricoperta da carta forno, coperto con un foglio di plastica alimentare (noi usiamo i sacchetti di plastica per freezer tagliati ai lati per aprirli) un telo ed una copertina e lasciato a lievitare per 2 ore

trascorse le quali li abbiamo infornati nel forno preriscaldato a 200° per 15 minuti






Sfornati e... che bontà
Buon appetito!
Grazie a Ornella per averci aperto le porte della sua luminosa cucina in un paesaggio da fiaba e per aver condiviso con noi la ricetta di questi dolci squisiti. 
Un grazie anche ad AnnaOrnella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per il 13/12/2015 alle 9,00 da Marina per gustare insieme la Vassilopita
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui e che invitiamo a passare anche nel Luogodeisogni!

9 commenti:

  1. Buona domenica carissimi Maria Vittoria e Braccio D.♥
    Ma che profumo delizioso di cannella si sente nell'aria oggi!! Ma certo, che sbadata..siamo tutti dalla Cuochina Ornella!
    Cuochina, Anna e Ornella, vi ringraziano di cuore per la vostra stupenda versione dei kanelsnurrer, buoni vero?
    Vi aspettiamo domenica 13 dicembre, da Marina a Salonicco, per preparare un dolce del capodanno greco: la Vassilopita!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Carissimi..mi avete fatto emozionare! Anche la monetina sul tavolo! Spero che un giorno possiamo realmente cucinare tutti insieme! Grazie mille per la vostra stupenda versione, un abbraccio grande ♥ Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  3. Bellissimi! con la cioccolata ancora più golosi! buonissima la tua versione! complimenti!
    Buon inizio settimana, a presto ....

    RispondiElimina
  4. Col cioccolato!!! Oddio che meraviglia!!! Io da golosissima lo metterei ovunque, e sono sicura che anche in questi dolcetti sta benissimo :)

    RispondiElimina
  5. l'aggiunta del cioccolato fondente mi piace da morire! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Cara Maria Vittoria, immagino il profumo meraviglioso che proveniva dal tuo forno! Con la lievitazione lenta e ancora meno lievito, il tuo impasto deve essere stato ancora più soffice e leggero, senza contare la golosa aggiunta del cioccolato!
    Un bacione e a presto

    RispondiElimina
  7. fantastico il tuo impasto e poi con pure quelle scagliette di cioccolato...una vera prelibatezza! un bacio!

    RispondiElimina
  8. Ciap Maria Vittoria e B.D.
    quando arriviamo qui da voi...ci prendiamo una pausa con il sorriso.!
    Cosa abbiamo trovato oggi?
    il burro dell'Emilia, una tazza di Rooibos bio, i sacchetti di plastica per freezer tagliati ai lati per aprirli) un telo ed una copertina e una luminosa cucina in un paesaggio da fiaba
    oltre ad una lievitazione lenta premiata con scaglie di cioccolato!
    Che dire grazie per queste meraviglie!!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  9. al cioccolato non si può dire di no, sono super!

    RispondiElimina