giovedì 11 febbraio 2016

Chiacchere di Carnevale

A Carnevale non possono mancare le chiacchere; noi le abbiamo preparate seguendo la ricetta della mamma di Anna, una cara amica che ce ne ha fatto dono.
Queste chiacchere sono una delizia che la mamma di Anna preparava non solo a carnevale ma anche in altri momenti di festa; basti pensare che in occasione dei matrimoni delle figlie ne ha fatte e donate ben 78 Kg!!! 
La ricetta trascrittaci da Anna dice così : "1 kg di farina, 150 g di zucchero, 6 uova, 1 pizzico di sale, 5 buste vanillina, 1/2 bicchiere di anice, 1 bicchiere di vino bianco, 1 bicchiere di olio evo, 1 grattata di limone, 1 busta di lievito per dolci. Questa è la ricetta di mia mamma"
Ne abbiamo fatta metà dose, traducendo le dosi da bicchieri in ml e senza apportare variazioni sostanziali alla ricetta se non la sostituzione della vanillina con la bacca di vaniglia e l'adattamento della dose di farina e zucchero per l'assorbimento dei liquidi, davvero golose, da provare, grazie Anna!

Ingredienti per 900 g di chiacchere:
  • 600 g di farina 0 bio
  • 100 g di zucchero semolato extrafine vanigliato home made
  • 3 uova bio
  • 1 pizzico di sale dolce di Cervia
  • semi di una bacca di vaniglia Bourbon;
  • 60 ml di anice
  • 125 ml di vino bianco
  • 125 ml di olio evo
  • buccia grattugiata di mezzo limone di Sorrento
  • 1/2 bustina (9 g) di lievito per dolci vanigliato bio 
  • 1 1/2 l di olio di mais in totale per friggere (cambiato tre volte: mezzo litro alla volta)
  • zucchero a velo vanigliato e zucchero semolato extrafine per lo spolvero 
Procedimento:
In una ciotola abbiamo messo la farina, lo zucchero, la vaniglia, la buccia di limone, il sale ed il lievito setacciato; al centro le uova, il vino, l'olio evo, mescolato, aggiunto l'anice ed impastato velocemente. Sul piano di lavoro, abbiamo formato una palla che abbiamo lasciato riposare coperta.


Trascorsa mezz'ora abbiamo diviso l'impasto in più parti e lo abbiamo tirato in sfoglie sottili con il mattarello

tagliato con la rotella in rettangoli, fatto due tagli centrali, adagiato su una tovaglia di cotone e coperto perchè le chiacchere non si asciugassero troppo.
 

Scaldato l'olio vi abbiamo tuffato le chiacchere le abbiamo girate velocemente, scolate in un colino d'acciaio e poi messe su carta carta assorbente. Alcune le abbiamo cosparse di zucchero semolato extrafine come fa Anna, altre con zucchero a velo vanigliato e per il nostro Critico senza zucchero aggiunto,
 
 deliziose in tutti i modi, buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento