domenica 3 aprile 2016

La Pastiera con frolla all'olio

Come ogni anno il nostro dolce pasquale è stato la Pastiera; pur rimanendo abbastanza fedeli alla ricetta originale di famiglia, nel tempo abbiamo fatto alcuni cambiamenti rispetto alla ricetta del pubblicata il 31/03/2013 che, a nostro parere, hanno arricchito ancor più questo splendido dolce.
Abbiamo aumentato l'acqua fior d'arancio, diminuito lo zucchero e modificato la frolla prendendo l'idea da Marco Bianchi ottenendo tre pastiere buonissime!

Ingredienti per 2 pastiere ( stampo da 28 cm e 24 cm) oppure per 3 (1 stampo da 24 cm e 2 da 22 cm)

Per il ripieno
  • 580 g grano cotto per pastiera
  • 500 g di ricotta vaccina
  • 500 ml di latte intero alta qualità 
  • 6 uova bio
  • 50 g di burro dell'Emilia
  • 450 g di zucchero vanigliato home made
  • bacca di vaniglia Bourbon bio
  • cannella
  • scorza di limone non trattato di Sorrento
  • 1 bottiglietta di acqua fiori d'arancio
Per la frolla:
  •    1 kg di del nostro mix per torte 
  • 350 g di zucchero a velo vanigliato home made (se non lo abbiamo allo zucchero a velo aggiungiamo i semi di una bacca di vaniglia Bourbon bio)
  • 240 g di acqua fredda
  • 240 g di olio di mais
  • 4 cucchiaini di lievito bio vanigliato per dolci
  • scorza grattugiata di un limone di Sorrento non trattato
  • 1 pizzico di sale dolce di Cervia
con queste dosi ne avanza un panetto da 300 g che utilizziamo per biscotti, crostata o riponiamo in freezer.

Procedimento:
Abbiamo preparato la frolla in due volte mettendo nella planetaria la farina, lo zucchero, il sale, il lievito, la scorza di limone, aggiunto acqua e olio ed impastato con il gancio a foglia amalgamando bene gli ingredienti abbiamo compattato con le mani, formato quattro panetti, avvolti nella pellicola per alimenti e messi in frigorifero a riposare per almeno un'ora trascorsa la quale abbiamo steso la frolla sulla carta forno e foderato tre tortiere
Per il ripieno abbiamo cotto il grano con il latte, 100 g di zucchero vanigliato, la scorza di limone in un unica striscia, il burro, i semi e la bacca di vaniglia, portato ad ebollizione e cotto per circa 10 minuti mescolando sino ad ottenere un composto cremoso. 
Tolto dal fuoco lo abbiamo messo a raffreddare; nel frattempo abbiamo setacciato la ricotta, unito 200 g di zucchero vanigliato, separato gli albumi dai tuorli che abbiamo montato con gli ultimi 150 g di zucchero ed infine abbiamo montato a neve ben ferma gli albumi. Abbiamo tolto la scorza del limone e la bacca di vaniglia dal grano cotto, unito la ricotta setacciata e zuccherata, i tuorli montati con lo zucchero, l'acqua fiori d'arancio, la cannella, ed infine abbiamo incorporato gli albumi montati a neve. Abbiamo messo il ripieno nei gusci di frolla, infornato in forno già caldo a 180° per i primi 15 minuti di cottura trascorsi i quali abbiamo decorato le pastiere con delle strisce di pasta frolla 
e rimesso in forno continuando la cottura a 180° per 1 ora e 15 minuti (in totale un'ora e mezza di cottura) avendo cura di alternare la posizione delle pastiere nel forno (ogni 20 minuti circa abbiamo spostato le pastiere che cuocevano nel ripiano superiore al ripiano inferiore e viceversa) per ottenere una cottura uniforme. 
A cottura ultimata abbiamo spento il forno ed aperto lo sportello lasciando le pastiere ancora per un poco al suo interno, le abbiamo poi tolte dal forno e lasciate riposare per almeno 24 ore e poi gustate...che delizia!
Buon appetito!

2 commenti:

  1. Delizia per gli occhi e per il palato!! Bravissimi!! La folla all'olio è una variazione che mi sono ripromessa senz'altro di fare un giorno o l'altro...Buona domenica carissimi, un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  2. Che ricetta elaborata! Ma si vede benissimo che ne è valsa la pena! Siete bravissimi, è proprio una meravigliosa pastiera, complimenti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina