domenica 10 aprile 2016

Quanti modi di fare e rifare i Panzarotti

L'appuntamento di questo mese è da Anna per gustare insieme i panzarotti o crocché di patate (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Nel suo post Anna dedica questa ricetta a Pupella Maggio e, per estensione, a tutte le donne coraggiose, forti, tenaci, pazienti e dolci come le protagoniste delle commedie di Eduardo da lei interpretate. In particolare ci parla di Natale in casa Cupiello, un classico delle nostre vigilie di Natale: di anno in anno lo rivediamo e non manca mai di divertirci e commuoverci anche se ne conosciamo le battute a memoria.
"... capolavori per il palato, a volte con pochissimi e poverissimi ingredienti" così Anna ci presenta alcune delle bontà napoletane compresi i panzarotti che mia suocera cucina in maniera strepitosa ed in porzioni abbondanti per le riunioni di famiglia; arrivano quasi alla fine del pasto, quando si fa capolino la sazietà ma al vassoio colmo di panzarotti non si dice mai di no e quel poco che resta "c'o spartimmo" da portare a casa in pacchetti argentati.
Da mia suocera nonchè nonna Carmela (tanti anni fa dagli allora piccoli nipotini soprannominata nonna Cicciolotta) abbiamo appreso la ricetta dei panzarotti... a grandi linee! Si perchè come giustamente racconta Anna le ricette delle nostre mamme e nonne sono "ad occhio" così anche mia suocera "mietti nù chilo e patate, ova, nù poco e formaggio, nù poco ... nù poco..." e via così. Ciò su cui è stata molto dettagliata è la qualità delle patate (farinose) e la consistenza dell'impasto (sodo non molle) e cosi i "nù poco" hanno acquisito un senso ed anche noi abbiamo la nostra ricetta ad occhiometro che, per l'occasione, abbiamo approssimativamente tradotto in grammi senza scordare il consiglio "te a regolà tu, addà essere sodo no muoll"!

Ingredienti per 15 panzarotti:
  • 650 g pesate già cotte e sbucciate di patate rosse a pasta gialla (farinose)
  •   60 g di formaggio gratuggiato (pecorino e parmigiano reggiano)
  • 100 g di mozzarella fior di latte ben scolata oppure asciutta in panetto
  •   50 g di provolone piccante
  •     1 uovo intero bio + 1 albume bio per impanare
  • sale e pepe
  • pane gratuggiato integrale home made
  • 1/2 lt di olio di arachidi
Procedimento:
Abbiamo cotto le patate al vapore, sbucciate le abbiamo passate con lo schiacciapatate lasciato intiepidire ed aggiunto l'uovo, il parmigiano, il pecorino, sale, pepe ed amalgamato bene. Il composto deve essere morbido ma compatto




Abbiamo tagliato a pezzetti la mozzarella ed il provolone, preso una cucchiaiata di impasto di circa 50 g inserito in alcuni la mozzarella ed il altri il provolone 





avvolto e formato i panzarotti





compattando bene per evitare sfaldamenti indesiderati in cottura






li abbiamo lasciati raffreddare, impanati con l'albume ed il pane integrale grattugiato 








portato l'olio a temperatura e fritto dolcemente i panzarotti; li abbiamo scolati, asciugati dall'olio e gustati...che bontà!



Buon appetito!
Grazie ad Anna per averci ospitati nella sua cucina ed aver condiviso con noi questa deliziosa ricetta.
Un grazie anche ad AnnaOrnella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per l'08/05/2016 alle 9,00 da Susanna per preparare i passatelli in brodo emiliani
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!

9 commenti:

  1. Bellissimi, e non ho dubbi anche buonissimi, brava brava brava, anche per aver avuto il coraggio di leggere il mio lunghissimo post! Ti ringrazio di cuore per aver condiviso la mia ricetta, per aver partecipato, per le parole usate, per tutto!!! Mi ha quasi commosso leggere le frasi dialettali di tua suocera :D ... e a regolà tu, addà essere sodo no muoll... definizione perfetta!!!

    RispondiElimina
  2. Buona domenica cari Maria Vittoria e Braccio D.!
    E' sempre bellissimo ritrovarsi insieme nella nostra grande e meravigliosa cucina aperta! Quante cose importanti s'imparano mese dopo mese, ne convenite?
    Cuochina, Anna e Ornella vi ringraziano per aver preparato e condiviso con tutti noi la vostra meravigliosa versione dei Panzarotti!
    Vi aspettiamo in maggio nella bellissima cucina di Afrodita (Susanna) per un classico della cucina italiana: I passatelli in brodo emiliani.
    A presto!
    Un abbraccio

    Cuochina

    RispondiElimina
  3. Che delizia anche se li ho preparati e visti nei vari blog i tuoi mi hanno proprio colpito,ne vorrei uno bello goloso,bravissima,felice domenica,alla prossima

    RispondiElimina
  4. deliziosi, non vedo l'ora di prepararli di nuovo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Ma che buoni con il provolone...col vantaggio della cosulente in famiglia!!!
    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  6. voglio anch'io una nonna Cicciotta... chissà che bello alle riunioni di famiglia... grazie per la tua versione!

    RispondiElimina
  7. ciao Maria Vittoria e B.D.
    che ridere!!!
    divertente ed istruttiva direttamente in napoletano la spiegazione dei panzarotti
    C'è un pacchettino argentato "c'o spartimmo" anche per noi? Sono talmente belli che facciamo le "maleducate"!!!
    Complimenti a tutta la famiglia
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  8. Ma quanto sono belli, pieni pieni di mozzarella filante! Una versione golosissima, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Troppo forti le nonne con le loro ricette. Dalla mia non sono riuscita ad imparare niente, perché a parte le dosi inesistenti, poi in cucina non ci voleva nessuno! Comunque i panzarotti ormai li abbiamo imparati ;) Anche i tuoi sono ottimi, bacione

    RispondiElimina