domenica 12 giugno 2016

Quanti modi di fare e rifare pane e panelle

L'appuntamento di questo mese è da Silvia per preparare pane e panelle (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale).
Di questo cibo da strada abbiamo sentito parlare ma non lo avevamo mai mangiato, meno male che ci sono i Quanti di fare e rifare!
Abbiamo fatto alcune ricerche su questa ricetta ed abbiamo visto che l'impasto del pane varia a seconda delle zona; a noi sono piaciute molto le muffolette con la loro semplicità e la loro storia (qui e qui); realizzarle non è stato difficile e, grazie agli impasti base della Cuochina, abbiamo evitato problemi di calcolo e conversione usando l'impasto base n.3 con l'aggiunta olio ottenendo un pane soffice e profumato. L'abbinamento con le panelle è perfetto!

Ingredienti per 12 panini ( 2 volte e 1/2 la base della Cuochina)
  • 525 g di farina (263 g semola di grano duro bio e 262 g farina 0 bio)
  • 225 g di licoluva rinfrescato 3 volte
  • 263 g di acqua
  •   10 g di sale
  •   30 g di olio evo
  • 1 cucchiaino di malto d'orzo
  • sesamo e acqua per spennellare
Ingredienti per le panelle
  • 200 g di farina di ceci bio
  • 600 g di acqua
  •     3 g di sale
  • pepe
  • prezzemolo tritato
  • 1/2 litro di olio di semi di mais
  • succo di limone
Procedimento
Abbiamo rinfrescato licoluva 3 volte per averlo bello attivo, lo abbiamo messo nella planetaria con malto e  acqua a temperatura ambiente ed aggiunto gradatamente le farine, tenendone da parte un paio di cucchiai. Abbiamo fermato la planetaria e lasciato in autolisi per circa 40 minuti, ricominciato ad impastare ed aggiunto  l'olio ed il sale. 

Quando l'impasto si è ben incordato lo abbiamo messo sul piano di lavoro con la farina tenuta da parte, fatto delle pieghe e messo in una ciotola unta di olio e coperta. Alle 23 l'abbiamo messo in frigorifero 


la mattina successiva alle 5,30 lo abbiamo tolto dal frigo e alle 6,30 abbiamo formato 12 panini da circa 88 g l'uno




spennellato la superficie di acqua e cosparso di semi di sesamo, coperto con un sacchetto per alimenti e messo a lievitare sino al raddoppio (4 ore circa)



Per le panelle: in una pentola messo l'acqua fredda con la farina di ceci setacciata aggiunto sale, pepe e cotto a fiamma bassa sempre mescolando per 15 minuti dal bollore, aggiunto il prezzemolo e, come avevamo fatto per le lasagne di panissa,  
abbiamo messo la crema di ceci in una ciotola rettangolare ricoperta da carta forno fino al raffreddamento completo.
Abbiamo rovesciato sul tagliere ed affettato a pezzi di circa 1 cm di spessore







Abbiamo infornato il pane a 250° per 5 minuti con una ciotola di acqua, che poi abbiamo tolto,  e proseguito la cottura per 20 minuti a 210°, sfornato ed assaggiato...
abbiamo portato ad ebollizione l'olio e fritto le panelle a temperatura costante moderata, scolato ed asciugato dall'olio, pronti per assemblare pane e panelle.
Abbiamo farcito il nostro panino e condito con una spruzzata di limone,

ottimo, buon appetito!
Grazie a Silvia per averci nuovamente ospitati nella sua cucina.
Un grazie anche ad Anna, Ornella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per il 10/07/2016 alle 9,00 da Daniela per preparare l'erbazzone ovvero scarpazzoun.
Le muffolette le riponiamo anche nella fantastica madia dei lievitati della Cuochina

Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui e grazie Apine per il bellissimo porta-torte!

10 commenti:

  1. Buongiorno carissimi Maria Vittoria & Braccio D.!
    Oggi con Silvia abbiamo fatto una bellissima immersione nell'atmosfera siciliana. E, anche se virtualmente, è stato fantastico preparare e addentare uno dei più conosciuti street food della Sicilia, "Pane e Panelle". Cuochina, Anna e Ornella, vi ringraziano per la vostra golosissima versione.

    Vi aspettiamo il prossimo 10 luglio da Daniela per preparare tutte insieme: Scarpazzoun! Alla prossima!!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Bellissimi sia i panini che le panelle!!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  3. Quei semini sono adorabili,anche le muffolette,
    ovviamente,
    mi piace tanto che lo prendo uno per mangiarlo anche se l'ho già fatto,buona domenica

    RispondiElimina
  4. Ma che belli i panini con l'impasto della Cuochina, devo proprio provarlo, sono perfetti!
    Fantastica la vostra versione, sembra di essere in Sicilia!
    Buona domenica, alla prossima ...

    RispondiElimina
  5. Ciao carissimi, ottimi i panini e meravigliose le panelle, un bacione alla prossima!!!

    RispondiElimina
  6. fantastici i tuoi panini!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Bellissima la tua versione, e sicuramente buonissima. Il licoluva, come il licoli, non li ho mai provati per la pianificazione, mi sono fermata al lievito madre ma... mi frega la mancanza di tempo. Peccato, sono sicura che una lievitazione più naturale dia all'impasto una marcia in più :)

    RispondiElimina
  8. Ciao carissimi Maria Vittoria e Braccio Destro, sono venuta a prendere le vostre muffolette per portarle nella mia màdia! Sono buonissime, grazie!!

    RispondiElimina
  9. Bellissima versione, la prossima volta provo anch' io a fare i panini con il lievito madre..
    Un abbraccio e alla prossima!

    RispondiElimina
  10. oh oh!!!! eravamo convinte di avervi scritto a suo tempo...che dire...apelaboriosa (io) fa.. fa.. anche tanta confusione.
    Facciamo ancora in tempo a dirvi che panini e panelle sono meravigliosamente invitanti e ...per il portatorte grazie a voi per avere aderito per noi è stato un grande piacere.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina