domenica 11 marzo 2018

Quanti modi i fare e rifare Ris cun la terdura

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con i Primi della Cucina Italiana è in Emilia Romagna per preparare insieme Ris cun la terdura.
E' una minestra sostanziosa e, con l'aggiunta a piacere della verdura a pezzetti, completa. E' presente nella nostra casa da tempo immemorabile, anche se non con questo nome, immancabile sulla tavola invernale quando fa freddo, anzi freddissimo, come in questi giorni.
I ricordi partono da lontano, ed allora ecco la nostra versione col brodo vegetale, semplice ma un poco speziato, con qualche chiodo di garofano a steccare la cipolla come ha sempre fatto nonna-bisnonna Rosa che ora ha la veneranda età di 94 anni, le uova freschissime, peccato non più delle nostre galline che raccoglievo nel pollaio con lei, "ul grana cal fa ben" cioè il parmigiano "che fa bene", il riso o la pastina ed un tocco di noce moscata a profumare l'inverno.

Ingredienti per tre porzioni
  • 2 uova bio
  • 5 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
  • 120 g di riso originario 
  • 900 ml di brodo di verdura fatto con patata, carota, sedano, cipolla steccata con due chiodi di garofano
  • noce moscata
  • sale
Procedimento:
Abbiamo lavato le verdure, steccato la cipolla con due chiodi di garofano e cotto  il brodo in 1,200 lt di acqua nella pentola pressione per mezz'ora

nel frattempo abbiamo ben lavato il riso e lo abbiamo lasciato scolare 


Abbiamo preso 900 ml di brodo, lo abbiamo portato ad ebollizione e vi abbiamo cotto il riso e regolato di sale



Abbiamo sbattuto le uova con il parmigiano, un poco di sale e la noce moscata
A cottura ultimata abbiamo versato le uova nel riso e mescolato bene, servito




e gustato con ancora una spolverata di noce moscata
Ottimo, buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina italiana.
Il prossimo appuntamento è per l' 08/04/2018 per preparare insieme gli spaghetti alla puttanesca.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui!

5 commenti:

  1. Buona domenica cari Maria Vittoria e Braccio D.!
    Aspettando la primavera, gioire di una minestra calda e deliziosa, non può che fare bene e riscaldare, sia il corpo che lo spirito! Comunque, in qualsiasi condizione atmosferica, per noi è sempre bello ritrovarci per realizzare tutti insieme, in allegra compagnia, il meraviglioso menù della Cuochina del 2018! Un menù con tanti primi della cucina italiana ricco di bellissime ricette.

    Cuochina, Anna e Ornella vi ringraziano per essere stati dei nostri oggi e per la vostra golosissima versione del Ris cun la terdura.

    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà l'8 aprile, ci ritroverà in Campania per preparare gli Spaghetti alla puttanesca.

    Vi aspettiamo!
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Proprio buona e con il tempo che sta facendo niente di più adatto! Alla prossima :)

    RispondiElimina
  3. Quanti bellissimi ricordi cara M.Vittoria ritornano alla mente con questa semplice minesgtra. Ottima vesione anche la tua, anch'io adoro il chiodo di garofano nel brodo, una semplice variante che mi ha insegnato mia madre. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ciao M:Vittoria e B.D.
    che profumo che da il chiodo di garofano!!
    E' proprio così le ricette di casa ti abbracciano e ti fanno stare bene ..un saluto a nonna-bisnonna Rosa.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  5. Buonissima e poi mi ricorda la mia mamma che me la preparava spesso.

    RispondiElimina