domenica 8 luglio 2018

Quanti modi di fare e rifare la Fregola con le arselle

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con i Primi della Cucina Italiana è in Sardegna per preparare insieme la Fregola con le arselle (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Di questo particolare tipo di pasta avevamo sempre sentito parlare ma non l'avevamo mai provata prima d'ora; grazie alla Cuochina abbiamo imparato a farla in casa e, seguendo le sue istruzioni, la fregola si è materializzata fra polpastrelli delle nostre dita con una semplicità disarmante.
Il condimento per la nostra fregola è il risultato di una fusione di sapori di provenienze diverse: non abbiamo usato le vongole ma dashi ovvero un brodo granulare di sardine arrivato dal Giappone, aggiunto le spezie per paella prese a Siviglia e poi carciofi, piselli, aglio, prezzemolo, passata di pomodoro, sale e olio italiani cosicchè la nostra fregola parlava tre lingue diverse ma senza confusione alcuna anzi in perfetta armonia; un piatto squisito da fare e rifare!

Ingredienti per 3 porzioni:
  • 150 g di semola (metà sottile e metà a grana grossa tipo semolino)
  • 70 g di acqua tiepida
  • poco sale
  • 2 - 3 cuori di carciofi tagliati in quarti (in totale 12 spicchi)
  • 70 g di piselli
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • 500 ml di brodo di dashi di sardine
  • olio extra vergine d'oliva
  • 2 spicchi d'aglio
  • prezzemolo tritato
  • sale quanto basta
  • 2 cucchiaini di spezie per paella
Procedimento:
Alle 14 abbiamo messo i due tipi di semola in una teglia tonda, allargata e versato al centro 50 g di acqua tiepida poco salata. Abbiamo strofinato la semola in senso circolare con i polpastrelli aggiungendo ancora 20 g di acqua e man mano si sono formate delle piccole palline irregolari

Abbiamo messo la fregola su una teglia ricoperta da carta forno e l'abbiamo lasciata asciugare sino al mattino successivo

Abbiamo quindi setacciato la fregola, l'abbiamo tostata in forno già caldo a 150° per 15 minuti e l'abbiamo lasciata raffreddare.
In una pentola abbiamo rosolato lo spicchio d'aglio in un poco di olio, aggiunto la passata di pomodoro e poi la fregola. 
Abbiamo bagnato col brodo di dashi, unito i cuori di carciofi, i piselli, le spezie, regolato di sale e cotto per 20 minuti aggiungendo liquido caldo al bisogno. A fine cottura abbiamo messo il prezzemolo tritato, un poco di olio, coperto la pentola per 5 minuti poi gustato


 che bontà!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina e per averci insegnato uno squisito piatto della cucina italiana.
Il prossimo appuntamento è per il 09/09/2018 alle ore 9,30 per preparare insieme le strascinate coi peperoni cruschi
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui e 
Buone vacanze!

4 commenti:

  1. Buona domenica cari Maria Vittoria e Braccio D.!
    Anche luglio è arrivato nella nostra bellissima cucina aperta! Un mese molto atteso per chi è in ferie oppure deve andarci prossimamente! Anche per noi sta arrivando tempo di vacanze :-) ma prima di spegnere i fornelli e riporre pentole e padelle, divertiamoci anche oggi con il meraviglioso Menù 2018 con tanti primi della cucina italiana, ricco di bellissime ricette, da realizzare tutti insieme. Cuochina, Anna e Ornella Vi ringraziano per essere stati dei nostri oggi e per la vostra golosissima versione della Fregola con le arselle.
    Il prossimo appuntamento con la cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà il 9 settembre, saremo in Basilicata per preparare le Strascinate coi peperoni cruschi.
    Vi aspettiamo!

    Buone vacanze!!
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. ciao Maria Vittoria e B.D.
    troppo invitante la vostra fregola vegetariana da provare assolutamente ...
    intanto ci fermiamo qui per un piccolo assaggio!!!
    Passate delle belle giornate e ci ritroviamo a settembre:
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  3. Magnifica versione la tua fregola! Un abbraccio e buone vacanze, alla prossima :)

    RispondiElimina
  4. un mix di profumi e sapori che giungono fino a qui.. complimenti e buone vacanze!

    RispondiElimina