domenica 9 dicembre 2018

Quanti modi di fare e rifare i Ravioli della Val Pusteria

L'appuntamento di questo mese a casa della Cuochina con i Primi della Cucina Italiana è in Alto Adige per preparare insieme i Ravioli della Val Pusteria (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale).
Anche questo piatto è stata una piacevolissima sorpresa: mai avremmo pensato ad una delizia simile con la farina di segale.
Semplicità e tanto gusto, così possiamo riassumere questi ravioli, perfetti da gustare in questa stagione quando fuori dalla finestra le prime nebbie fanno capolino e all'orizzonte le montagne si velano per poi emergere, con tutta la bellezza delle cime innevate, in un giorno sereno.
Abbiamo respirato il profumo della segale, l'aroma del cumino, la dolcezza del burro, la nota piccante e aromatica del mix di pepi e gustato un piatto goloso e rigenerante per corpo e mente, indaffarati in lunghe giornate di lavoro e studio.
Una ricetta imperdibile, un piatto da fare e rifare!

Ingredienti per 3 persone:
Per la pasta
  • 250 g. di farina di segale
  • 15 g di burro a pezzetti ammorbidito a temperatura ambiente
  • 1 uovo bio
  • 100 ml di latte (abbiamo iniziato con 75 ml e poi aggiunto, dipende dalla farina e dalla grandezza dell'uovo)
Per il ripieno
  • 250 g di spinaci pesati già cotti
  • cumino in polvere
  • sale
Per il condimento
  • pane grattugiato
  • burro
  • mix di pepi
Preparazione:
- Abbiamo cotto gli spinaci con la loro acqua e un poco di sale, li abbiamo strizzati, tritati grossolanamente ed insaporiti con una spolverata di cumino in polvere.
- Nella ciotola degli impasti abbiamo versato la farina di segale unito l'uovo, il sale, il burro, iniziato lavorare ed aggiunto gradatamente il latte sino a raggiungere la consistenza della normale pasta. Abbiamo messo l'impasto sulla spianatoia, l'abbiamo lavorato bene, formato una palla e lasciato riposare per circa un'ora trascorsa la quale lo abbiamo steso in una sfoglia sottile
con la rotella dentata abbiamo tagliato dei rettangoli di 5x10cm ed abbiamo messo su un lato una nocciolina di ripieno di spinaci
Abbiamo formato i ravioli piegando in due i rettangoli di sfoglia e li abbiamo ben chiusi

li abbiamo lessati in acqua bollente salata per 10 minuti


in una padella abbiamo tostato il pan grattato, aggiunto un poco di burro e i ravioli scolati spolverando infine con una grattata di mix di pepi






Squisiti,
buon appetito!
Ringraziamo la Cuochina per il suo lavoro, per averci ospitati nella sua cucina ed averci insegnato uno squisito piatto della cucina italiana.
Abbiamo terminato un bellissimo ciclo di ricette ed il prossimo anno avremo un menù meraviglioso che ci porterà ad avventurarci nelle prelibatezze di Giappone e Norvegia.
Il primo appuntamento è in Giappone per il 13/01/2019 alle ore 9,00 per preparare insieme  (Doughnut) Ciambelle di zucca noci e tofu - Giappone.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui,
a tutte auguriamo Buon Natale e sereno 2019!

5 commenti:

  1. Buongiorno Maria Vittoria e Braccio D.!
    Aria di Natale in cucina, profumi di spezie e di feste s’infondono nelle nostre case. Siamo arrivati all’appuntamento di dicembre, l’ultimo del menù 2018 della Cuochina.
    Come vola il tempo...spignattiamo insieme da nove anni, incredibile! Sembra ieri che abbiamo iniziato, piene d’entusiasmo e desiderio di condividere e d’imparare e di ricette ne abbiamo rifatte davvero tante.
    Cuochina, Anna e Ornella vi ringraziano per aver preparato la vostra squisita versione dei Ravioli della Val Pusteria (Turteln).
    Il prossimo appuntamento con la bellissima cucina aperta di Quanti modi di fare e rifare sarà il 13 gennaio con il
    menù 2019 della Cuochina, faremo insieme una ricetta giapponese (Doughnut) Ciambelle di zucca, noci e tofu
    Auguriamo a voi e famiglia un sereno Natale e un nuovo anno strepitoso
    Vi aspettiamo!

    RispondiElimina
  2. Buona la versione con i ravioli lessati..io ho fritto ma anche questi sembrano appetitosi.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  3. Da oggi ti seguo anche io, mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi. Un salutone

    RispondiElimina
  4. ciao Maria Vittoria e B.D.
    è stato un piacere cucinare insieme a voi tutte le ricette del 2018 e in ogni vostro post imparare sempre qualche cosa con il sorriso....sempre.
    Un bacio e carissimi auguri a tutta la vostra famiglia
    le 4 apine

    RispondiElimina
  5. Ciao Vittoria, ancora auguri anche a voi. Buoni eh i nostri krapfen ;)

    RispondiElimina